Nella nostra vasca si possono toccare con mano gli organismi che vi si trovano ospitati, e questo contatto diretto spesso evoca sensazioni ed emozioni sconosciute.

La vasca tattile è rapidamente diventata uno strumento educativo delle scienze marine molto popolare ed efficace.

Ricreando l’ ambiente marino tipico dei fondali di Salina ed in generale delle Eolie, ragazzi di tutte le età possono scoprire la bellezza e la magia di questi ecosistemi e comprenderne la complessità dei legami che regolano l’equilibrio e del mare.

Gli allievi sono incoraggiati ad osservare molto da vicino gli animali presenti nella vasca e fanno le prime esperienze con le meraviglie del mare.
L’ ecosistema ricreato nella vasca tattile del centro Delphis si avvicina molto a quello naturale, con la comodità di averlo a portata di mano.
Nella vasca vengono ricreate le giuste condizioni di vita per moltissime specie acquatiche, come i granchi, le oloturie, le stelle e i ricci di mare,molte conchiglie, i paguri ed ovviamente diverse specie di pesci che vivono nelle acque poco profonde lungo la costa.

Gli studenti impareranno ad osservare come gli animali interagiscono nella realtà. La vasca tattile rappresenta un ecosistema complesso con sistemi di purificazione dell’acqua, i sistemi di filtrazione, di facile utilizzo, consentono agli allievi di avere un ruolo attivo e di essere coinvolti nella manutenzione e nella conservazione di un ecosistema armonioso e delicato.

In questo modo, se opportunamente guidati, possono anche eseguire semplici analisi delle acque, esami microscopici, misurazioni, macrofotografie ecc.
Sviluppando grazie a questo tipo di attività, la consapevolezza della necessità del rispetto per l’ambiente e tutte le creature che ci vivono, cosa che forse manca nella nostra cultura occidentale